• Lun - Ven: 8:00 - 12:00 / 14:00 -18:00
  • 0376 818713
  • Blog

    recinzione-decoro-taglio-laser-doghe-orizzontali-metalstyle

    Design moderno ed elegante per delimitare la tua proprietà con stile

    Cancello scorrevole automatico, Cancelletto pedonale e Recinzione taglio laser colorazione bianco perla

    In questa nuova villa situata a Castel Goffredo (MN) realizzata da “Costruzioni Cappellari”👏, impera l’eleganza dell’ordine assoluto delle forme e dei colori chiari e luminosi; costruita per adattarsi perfettamente alle esigenze di chi la abita️.


    Gli ambienti ampi, illuminati da grandi vetrate, necessitavano di una recinzione che delimitasse la proprietà, preservandone la privacy dei proprietari e si fondesse armonicamente nei colori e nelle forme.

    Cancello scorrevole, recinzione perimetrale e cancelletto pedonale con lavorazione taglio laser orizzontale lineare fatti su misura, giocano un ruolo fondamentale, perché oltre a rappresentare un importante elemento decorativo, permettono di percepire il giardino ed il patio come parte integrante della casa, creando una continuità fra spazio interno e spazio esterno.

    Studiati con estremo rigore per durare nel tempo e resistere all’ uso quotidiano: aperture, chiusure, pioggia, vento, sole…👌


    Ecco altre idee per una recinzione con decorazioni taglio laser

    Ogni idea può trasformarsi in realtà.

    Con il taglio laser si possono creare disegni di qualsiasi tipo e dimensione:

    dai più semplici e geometrici a quelli più complessi ed originali.


    Richiedi il Tuo preventivo personalizzato compilando il nostro modulo di contatto 

    💕Scegliere Metalstyle significa scegliere di essere accompagnati dalla progettazione fino alla posa, sollevando i nostri clienti da ogni preoccupazione.

    Read more
    recinzione-taglio-lser-mantova-metalstyle

    Privacy assicurata e massima personalizzazione con il TAGLIO LASER

    recinzione taglio laser

    La neccessità di molti dei Nostri clienti è quella di proteggere la loro privacy, dagli occhi indiscreti di passanti e vicini, per ritagliarsi angoli di relax nel proprio giardino di casa, per la lettura, un pranzo in famiglia o in compagnia di amici, prendere il sole o fare un bagno in piscina.

    Le recinzioni Metalstyle taglio laser, nascono proprio per soddisfare questa esigenza, allo stesso tempo vogliono essere anche un elemento decorativo per apportare agli ingressi un tocco di raffinatezza e personalizzazione.

    LA RICHIESTA del cliente?

    Nel caso di questo lavoro, le richieste principali del Cliente per la recinzione della propria casa, erano:

    • che preservasse la sicurezza e la privacy della famiglia,
    • che permettesse di mantenere la rete di confine installata dai vicini in precedenza
    • che fosse resistente al deterioramento e non dovesse richiedere manutenzione
    • che fosse esteticamente accattivante

    La SOLUZIONE offerta da Metalstyle:

    Dovendo mantenere la rete del confinante, non potendo quindi fissare la recinzione sulla profondità del muretto, la soluzione utilizzata dai nostri progettisti e tecnici in casi come questi è quella di risolvere questo problema attraverso il “fissaggio frontale” delle pannellature, con l’ulteriore vantaggio di essere anche molto soldi.

    Per soddisfare la richiesta di privacy, ed estetica, grazie al taglio laser, possiamo realizzare prodotti completamente personalizzabili con decorazioni di ogni tipo, sia per uso esterno che interno.

    Inoltre, per resistere agli agenti atmosferici, mantenere il suo aspetto originale nel tempo evitando di riverniciare la recinzione nel corso degli anni, sottoponiamo i Nostri prodotti a:

    • zincarura a caldo e
    • verniciatura epossidica a forno

    Così potrai divertirti e goderti il week-end invece di dover riverniciare!


    Rimani aggiornato, seguici sui nostri social:

    Read more
    bonus verde 2020

    Cos’è e come funziona il “Bonus VERDE 2020”

    Recinzione-bonus verde detrazione fiscale

    Fino al 31 dicembre 2020 puoi ottenere una DETRAZIONE del 36% per la realizzazione di: parapetti terrazzi – balconi e recinzioni.

    Il “Bonus Verde” consiste in una detrazione fiscale per chi sostiene spese, per la sistemazione del verde di aree scoperte (terrazzi, recinzione giardini, parapetti balconi, anche condominiali).
    Un’ottima occasione di risparmio, per chi necessita o vuole rinnovare i propri spazi esterni.

    Vediamo ora più nel dettaglio come funziona!

    Ripartita in dieci quote annuali di pari importo, calcolata su un importo massimo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo, comprensivo delle eventuali spese di progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi.

    Per ottenere il bonus è necessario che le spese siano sostenute ed effettivamente rimaste a carico dei contribuenti che possiedono o detengono – ammessi quindi anche gli inquilini e i comodatari – l’immobile sul quale sono effettuati gli interventi e che siano documentate ed effettuate con strumenti idonei a consentire la tracciabilità delle operazioni.

    Il pagamento delle spese deve avvenire attraverso strumenti che consentono la tracciabilità delle operazioni:

    • bancomat
    • carte di credito
    • bonifico bancario o postale
    • assegno non trasferibile.

    Ogni spesa va affrontata solo a fronte di una fattura che citi la norma di riferimento del bonus e dimostri che non si è trattato di manutenzione ordinaria.

    Fatture e copia dei pagamenti sono da conservare.

    A chi spetta ?

    Chi possiede o detiene, sulla base di un titolo idoneo, l’immobile oggetto degli interventi. “Il bonus verde spetta anche per le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali

    Quali interventi sono detraibili?

    Sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari,
    pertinenze o recinzioni, ringhiere, parapetti balconi, terrazzi, giardini pensili


    Spero che questo articolo ti sia stato utile. 

    Se hai bisogno di ulteriori informazioni siamo a disposizione qui.
    Se pensi che possa essere d’aiuto anche a qualcuno che conosci, condividilo,

    Grazie!👍


    Rimani aggiornato, seguici sui nostri social:


    Read more

    I 7 rimedi più efficaci contro l’invasione delle zanzare

    sciame zanzare

    Tutti gli anni, la stessa storia.

    Nei mesi estivi, le nostre case, appartamenti e perfino luoghi di lavoro sono invasi da un nemico comune: le zanzare.

    Che si tratti della più diffusa Culex (attiva soprattutto durante le ore notturne) o della diurna Aedes Albopictus (meglio nota come “zanzara tigre”), la presenza di questi fastidiosi insetti, in Italia, sta aumentando vertiginosamente.

    Tale invasione è dovuta, in particolare, dai repentini cambiamenti climatici e delle condizioni meteorologiche che hanno interessato tutta l’Europa, portando così alla proliferazione degli habitat ideali per la riproduzione delle diverse specie di zanzare.

    Guardando all’attuale situazione del nostro Paese, questa espansione ha progredito in modo differente a seconda delle regioni interessate.

    Sebbene non esista un vero e proprio “sistema di conteggio”, Istituti tecnici ed enti specializzati hanno stimato che nel Nord d’Italia (in special modo nel Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna), nel periodo tra luglio e ottobre, l’aumento della popolazione delle zanzare ha raggiunto livelli esponenziali (si parla anche di un incremento del 50% rispetto al 2017).

    Maggiore è il numero delle zanzare, più alto è il rischio di entrare in contatto con virus e malattie dannose (e in alcuni casi anche mortali) per l’uomo (come ad esempio, la West Nile, Zika e Chikungunya).

    Nasce, dunque, una sempre più crescente esigenza di trovare un rimedio per difendersi in tutta sicurezza da questa invasione.

    Per tali motivi, qui di seguito, proponiamo 7 rimedi per contrastare il problema dell’aumento delle zanzare:

    • Il metodo più efficace per impedire l’accesso alle zanzare nelle nostre abitazioni, permettendoci di fare sogni tranquilli, è l’installazione di zanzariere a porte e finestre. Esistono, infatti, modelli che possono adattarsi perfettamente a qualsiasi misura e tipologia di infissi.

     

    • Esistono poi insetticidi che attirano, catturano ed eliminano le zanzare. I più comuni sono gli elettro-insetticidi suddivisibili in tre categorie: modelli a piastra collante (dotati di una pellicola che funge da carta moschicida), modelli a ventola (che sfruttano la luce ultravioletta per intrappolare le prede in un’apposita trappola mediante una piccola ventola) e modelli a folgorazione (che sfruttano scariche elettriche per folgorare gli insetti).

     

    Nella lista dei rimedi fai da te si possono trovare soluzioni alquanto originali e bizzarre, seppur altrettanto efficaci come quelle descritte in precedenza.

    Tra queste si identificano:

    • piante anti-zanzare (come gerani, citronella, lavanda e catambra);
    • vaschette piene di acqua alle quali vengono aggiunte sostanze liquide come aceto o limone (gli odori forti sono un buon repellente contro gli insetti);
    • fogli di carta velina imbevuti di aceto balsamico da apporre lungo le persiane delle finestre di casa;
    • ovitrappole sparse all’interno ed all’esterno dell’abitazione;
    • candele “ricoperte” di olio di neem o con gocce di citronella.
    Read more

    Le recinzioni Metalstyle conquistano Siracusa e la Sicilia

    Qualità dei materiali, rispetto delle tempistiche e prezzi vantaggiosi.

    Sono bastati questi tre semplici motivi affinché anche la ditta Blu Costruzioni si affidasse ai prodotti di marca Metalstyle.

    firenze_mc_zv
    firenze_mp_zv_dx

    Per il suo stabilimento di Carlentini, la Blu Costruzioni, importante realtà edile stanziata sul territorio di Siracusa, ha scelto l’elegante modello Firenze per una recinzione composta da due cancelli carrai, due cancelli pedonali, quasi 100 metri di ringhiera, coprendo complessivamente un perimetro di circa 120 metri lineari.

    Un lungo viaggio che ha regalato a tutto il nostro personale grandi soddisfazioni, permettendoci inoltre di esportare la vision aziendale per tutt’Italia, fino a raggiungere una delle isole più belle e suggestive del nostro Paese.

    Tutto il percorso, che ha impegnato quotidianamente ogni nostro reparto durante i passaggi di fabbricazione dei prodotti commissionati dal cliente, è stato scandito da precise e differenti fasi di lavorazione.

    Inizialmente è necessaria una accurata fase di progettazione di ogni singolo prodotto, svolta dall’Ufficio tecnico attraverso specifici software e programmi di disegno.

    Il passo successivo è determinato dalla scelta dei materiali più idonei per la realizzazione vera e propria delle parti e dei pannelli che andranno a comporre i cancelli e le recinzioni progettate.

    La terza fase è esalta maggiormente la qualità dei prodotti Metalstyle, ed è individuata in minuziosa lavorazione del ferro o di qualsiasi altro metallo da noi adoperato (acciaio, lamiera, inox).

    Un procedimento comune all’interno del quale si distinguono 5 fondamentali step: la misurazione, il taglio, la piegatura, la saldatura e la smerigliatura di tutte le sezioni di cancelli e dei pannelli della recinzione.

    Nella quarta fase viene evidenziato un altro pregio del lavoro svolto dai nostri addetti, ovvero una spasmodica e meticolosa cura dei dettagli durante la decorazione dei prodotti, con finiture personalizzate.

    Superati quindi i processi di zincatura e verniciatura, tutte le parti vengono di nuovo controllate ed assemblate, completando con un rigoroso lavoro di saldatura il prodotto desiderato.

    Terminata anche quest’ultima fase, il nostro lavoro può dirsi compiuto, con la creazione da zero di cancelli e ringhiere in ferro battuto di ottima qualità, pronti per essere ritirati, raggiungendo così Siracusa, dopo un viaggio lungo più di 1000 chilometri.

    Qui di seguito, alcuni link utili che rimandano ai cancelli ed alle recinzioni Metalstyle, con uno sguardo particolare al modello Firenze:

    Cancelli in ferro battuto standard

    Firenze

    Recinzioni in ferro battuto standard

    Firenze

     

    Calcola Prezzo
    1

    Informazioni base

    2

    Specifiche

    Modello:
    Caratteristiche:
    Ho letto ed accettato i termini di privacy
    Puoi inviare subito cliccando il bottone a lato, oppure fornirci dei dati in più che ci permetteranno di fornirti un preventivo più preciso e veloce, compilando anche i campi successivi.
    Provincia:

    Vuoi allegare la planimetria o delle fotografie?

    Oppure è possibile scaricare un modulo di richiesta preventivo da inviare via fax o posta elettronica:
    Read more

    Il settore metalmeccanico in crescita? Parola di Federmeccanica

    Crisi o non-crisi, negli ultimi anni la curva della fabbricazione di prodotti in metallo è stata interessata da un’impennata per un progressivo e costante processo di crescita dell’intero settore metalmeccanico italiano.

    A dirlo, sono i dati presentati dalla 147^ Indagine congiunturale di Federmeccanica, estrapolati dagli studi compiuti dall’Istat.

    Facendo un analisi completa, a partire dagli ultimi mesi del 2017, l’aumento dei volumi realizzati nel primo trimestre del 2018 dal comparto della metallurgia nostrana ha toccato il 4,4%.

    Naturalmente percentuali ben diverse rispetto al periodo pre-crisi, quando il numero dei prodotti realizzati superava il 25%.

    Eppure, soltanto un anno fa, la crescita ha sfiorato la soglia del 3% (arrivando a registrare il 2,9% proprio nell’ultimo trimestre).

    Un surplus che ha riguardato in particolar modo le sezioni della fabbricazione di prodotti in metallo (+4,4%), dei macchinari ed apparecchi elettrici (+5,9%), dell’attività relativa alla meccanica strumentale (+5,8%) e di altri mezzi di trasporto (+9,1%) come ad esempio il reparto della navalmeccanica, aerospaziale e di tutto il materiale rotabile.

    Lo sviluppo nella produzione e nella lavorazione dei metalli ha avuto di conseguenza anche un forte impatto all’interno della sfera occupazionale.
    L’Indagine congiunturale di Federmeccanica ha infatti demarcato un deciso ed esteso incremento di lavoratori su tutti i livelli aziendali.

    Altro dato rilevante riguarda la percentuale delle esportazioni di prodotti metalmeccanici Made in Italy: un anno fa, i guadagni complessivi delle aziende del settore metallurgico hanno raggiunto quota 216 miliardi di euro, ottenendo così un +6,3% rispetto al 2016, per un trend che ha già interessato positivamente anche i primi bilanci dell’anno corrente.

    Considerando, infatti, il semestre gennaio-giugno 2018, l’export ha fatto segnare un significativo +3,8%, arrivando a toccare una cifra complessiva di guadagno di circa 113 miliardi di euro.

    Quanto alle importazioni, l’incremento è stato del 5% in più rispetto all’annata precedente.

    Una situazione che viene vissuta in maniera molto simile sia nelle Multinazionali che all’interno delle piccole-medie imprese (come ad esempio la Metalstyle di Guidizzolo), dove ogni giorno, si lavora per salvaguardare ed aumentare l’importanza di un comparto costantemente in evoluzione.

    Numeri e dati che sottolineano come il settore metalmeccanico nostrano risulti ancora essere un punto di riferimento determinante per la ripresa e la crescita dell’economica italiana.

    I NUMERI DELLA CRESCITA DEL SETTORE METALMECCANICO ITALIANO

    • 2015
    • 2016
    • 2017
    • 2018
    Read more

    La 5 fasi della trasformazione del ferro: ecco come si lavora in Metalstyle

    Nel mondo della metalmeccanica, la lavorazione del ferro, dell’acciaio, della lamiera e dell’inox, rappresenta una parte importante nella creazione di un prodotto finito, qualitativamente prestante e duraturo nel tempo.

    Da ben due generazioni, Metalstyle è diventata ormai un punto di riferimento all’interno del mercato della carpenteria tradizionale, mantenendo elevato il suo interesse verso nuove frontiere di fabbricazione dei materiali e con una particolare attenzione all’innovazione tecnologica.

    In Metalstyle, la trasformazione dei metalli ferrosi avviene attraverso 5 fasi principali, necessarie per la produzione di beni finiti come inferriate, cancelli, corrimano per scale (interne ed esterne) e recinzioni.

    Qui di seguito, vogliamo proprio illustrare, passo dopo passo, gli stadi della lavorazione del ferro “a regola d’arte”, ben spiegate anche nel video sottostante.

    SCELTA E TAGLIO DELLA MATERIA PRIMA
    Scegliere il prodotto più consono e modificarlo con appositi macchinari da taglio, restando fedele alla misurazione (altezza, larghezza e lunghezza) indicata nel progetto, è senza dubbio la fase più importante dell’intero processo di lavorazione dei materiali ferrosi.

    FORGIATURA
    Una volta ottenute le dimensioni desiderate di ciascun elemento, le singole parti dell’oggetto in costruzione vengono forgiate e battute a martello (o tramite martelli pneumatici) in modo tale da modellare e decorare il ferro in molteplici forme e con determinate caratteristiche tecniche.

    SALDATURA
    Successivamente ogni singolo pezzo del prodotto in questione viene saldato e, se previsto nel progetto, anche completato con particolari e finiture.

    TAGLIO AL PLASMA
    Altro passaggio fondamentale per ottenere una struttura del prodotto il più lineare e precisa possibile è quello del taglio al plasma, caratterizzato da una particolare cura al dettaglio.

    SMERIGLIATURA
    Tagliato, forgiato, saldato e rifinito, il blocco del prodotto finito è ormai pronto per essere “lucidato” tramite la fase di smerigliatura, con la lavorazione che si conclude con gli step della zincatura e della verniciatura.

    Il risultato che ne deriva, è un prodotto originale, resistente e dal design moderno ed accattivante.

    In effetti, tutti i modelli di cancelli, inferriate, recinzioni, scale e parapetti fabbricati in Metalstyle sono frutto di quei 5 passaggi, eseguiti in modo artigianale e con assoluta precisione.

    Qui a fianco, ne vogliamo condividere la pregevole fattura con alcuni esempi di prodotti realizzati in precedenza per diversi nostri clienti.

    Cancelli in ferro battuto, a misura e a taglio laser:

    Cancello 57

    Cancello 60

     

    Recinzioni a misura e a taglio laser:

    Recinzione 02

    Recinzione 49

    Inferriate a misura e in pronta-consegna:

    Inferriata 22

     

    Scale:

    Scale 42

     

    Balaustre e parapetti:

    Balcone Parapetti 07

    Provincia*:

    Allega immagini:  

       Ho letto ed accettato i termini di servizio e l'informativa sulla privacy.

    Read more

    Ecobonus 2018? Pro e contro del decreto per gli ammortamenti fiscali dei sezionali

    34997330886_f2bb192335_o

    Cominciamo subito col fare chiarezza su alcuni termini, in modo da rendere la lettura di quest’articolo il più facile e comprensibile possibile.

    Prima di tutto, che cos’è un sezionale? Un paio di sinonimi potrebbero ricondurre alle accezioni di portone-garage o basculante automatica. Un sezionale, in effetti, non è altro che una basculante “a sezioni”, con apertura verticale automatica.

    Mentre, per ecobonus si intende quell’insieme di sgravi fiscali, improntati al risparmio energetico.

    Come nel 2017, anche quest’anno, la Legge di Bilancio ha riconfermato (con validità fissata fino al 31 dicembre 2018) l’ecobonus con duplice efficacia: al 65% per il risparmio energetico ed al 50% per la ristrutturazione di condomini ed altri immobili a scopo abitativo.

    ECOBONUS-2018-EFFETTI-BOZZA-DECRETO-1-300x238

    Domanda: chi può richiedere ed usufruire di questi benefit fiscali? La risposta è altrettanto banale.

    Basta essere in possesso dei due requisiti necessari, ovvero avere la documentazione che attesti che l’immobile sia effettivamente accatastato (o che sia in fase di accatastamento) e che gli eventuali tributi dello stesso immobile siano stati tutti versati e il locale in cui si intende montare il sezionale abbia già installato un impianto di riscaldamento.

    Quanto alle modalità di richiesta di tali agevolazioni e i rispettivi obblighi di pagamento, il decreto legge del 4 giugno 2013 si esprime chiaramente, indicando soggetti e termini per l’invio della relativa documentazione cartacea (o per via telematica).

    rawpixel-586673-unsplash

    In quest’ottica, è difficile intravedere degli aspetti negativi all’interno del sistema per la concessione di questi ammortamenti fiscali.
    Eppure, sono sorte anche ipotesi tali da soprannominare questa normativa “decreto ammazza-detrazioni”.

    Teorie (parzialmente verificate) che si basano sui dati ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) dell’anno scorso e nei quali si denota, compiendo un’analisi a tutto tondo per ogni singola regione italiana (vedi foto a fianco/fonte: www.guidafinestra.it), un livello medio delle detrazioni fiscali per gli interventi di cambio degli infissi inferiore alle aspettative.

    Andando oltre queste supposizioni, ed entrando più nello specifico, il decreto prevede una spesa detraibile di 350€/mq nelle aree di classe A-B e C e di 450€/mq per quanto concerne le aree di classe D-E e F.

    Tutto sommato, però, l’ecobonus del 2018 è e rimane comunque un’opportunità da sfruttare, soprattutto per coloro che desiderano cambiare gli infissi (portoni sezionali compresi) della propria abitazione, risparmiando notevolmente sul prezzo finale dell’intero progetto ed affidandosi alla competenza di aziende come la Metalstyle di Guidizzolo.

    Per approfondire di più il discorso, potrebbe interessarti anche questo articolo:

    https://www.metalstyle.eu/detrazioni-fiscali-ecobonus-portoni-sezionali/

    Per maggiori informazioni:

    Provincia*:

    Allega immagini:  

       Ho letto ed accettato i termini di servizio e l'informativa sulla privacy.

    Read more